Lo specchio dell’anima (George Bernard Shaw )

George Bernard Shaw (Dublino, Irlanda 1856 – Ayot St Lawrence, Inghilterra 1950) è stato uno scrittore, drammaturgo, linguista e critico musicale irlandese. Nel 1925 vinse il Premio Nobel per la letteratura, e nel 1939 ricevette l'Oscar alla migliore sceneggiatura non originale per il film Pigmalione, ispirato alla sua omonima commedia.

Annunci

Dio e la morale (Dostoevskij)

Lo scrittore allude qui all’insostenibile banalità della morale religiosa e sembra voler sottolineare come la fede sia sinonimo di valori e diritti, e che, senza di essa, gli uomini si ritrovino in una più che completa amoralità. Tutto diviene così un’opinione personale, il cui contrario ha lo stesso valore della prima, in quando non vi è un massimo giudizio universalmente accettato.

Il porto sepolto (Giuseppe Ungaretti)

Giuseppe Ungaretti (1888-1970) è stato uno scrittore e poeta italiano. Considerato massimo esponente dell’ermetismo, il poeta venne influenzato in particolar modo dai simbolisti francesi che conobbe a Parigi. Ungaretti concepì la poesia come strumento della conoscenza della realtà, come gli stessi decadenti e simbolisti, che permette di arrivare all’armonia tra uomo e universo. Nella sua poesia è individuabile un percorso interiore del poeta, che da un’iniziale angoscia esistenziale scopre la fede in Dio. Le sue opere divengono così messaggio di speranza, di ricerca, di una ritrovata calma interiore, in cui ha grande importanza l’esperienza vissuta dal poeta in guerra.

Come nasce un poeta (Nâzim Hikmet)

In questa lettera il poeta turco spiega dove tutto ha avuto origine: quando e come ha iniziato a scrivere poesie. In una lettera personale e dettagliata a Joyce Lussu ripercorre i percorsi della sua giovane età che lo hanno condotto alla poesia.

Leggerezza (Italo Calvino)

Italo Calvino (1923-1985) è stato uno scrittore italiano. Fu un intellettuale molto attivo in campo politico, civile e culturale. In lui è possibile trovare il gusto per l’ironia, l’interesse per le scienze e il tentativo di spiegare razionalmente il mondo attraverso una scrittura cristallina e, alle volte, classica.

Poesia dei cantori e delle parole poetiche, frammento (Walt Whitman)

Personalmente considero Walt Whitman un poeta estremamente attuale, che attraverso i suoi versi ci pone davanti ad uno specchio, permettendoci di conoscerci, scoprirci ed analizzarci. Un poeta che non si può non conoscere e non apprezzare per le importanti innovazioni poetiche a cui ha contribuito in America. Le sue parole evocano stati d’animo, sensazioni ed emozioni, arrivando al difficile tema dell’individuazione dell’anima, della sua essenza e natura, tema molto caro al poeta.

Piaceri (Bertolt Brecht)

Qui il poeta tedesco allude a tutti i piccoli piaceri della vita, dalla lettura di un quotidiano alla musica antica, per arrivare poi alla scrittura e all’essere cordiali. Tutte piccole attenzioni che spesso dimentichiamo poichè intrappolati in una vita di scadenze. Il piacere si ritrova perciò qui, nei dolci momenti della vita nella quale ci fermiamo a contemplare ciò che ci circonda e a coltivare i nostri interessi. Un piccolo promemoria quotidiano, per liberarci dallo schematismo e dalla monotonia di tutti i giorni.

L’immortalità dell’arte (Giorgio De Chirico)

Giorgio de Chirico (1888-1978) è stato un pittore e scrittore italiano, principale esponente della pittura metafisica. L’aspetto enigmatico che avvolge le sue opere si rispecchia nell’utilizzo di prospettive non realistiche immerse in un clima anch’esso misterioso e trascendente.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Inizia ora